L’annusalibri ~ Come i fiori di notte

6270971Il racconto si snoda nell’arco di dieci anni, dal 1938 al 1948. Tre ragazze, tre storie differenti, un unico sogno: conquistare il proprio posto nel mondo. E se per Grace e Ruby il sogno è quello di sfondare nel mondo della danza e nei film musicali, per Helen il desiderio più importante è quello di rifarsi una vita.

Grace Lee scappa di casa appena diciassettenne a causa delle continue violenze del padre e si rifugia a San Francisco, abbagliata dall’opportunità di trovare lavoro come ballerina all’Esposizione Universale, dove conosce un giovane più grande di lei di tre anni. Sfortunatamente, non viene scritturata e, delusa, cerca di riscattarsi cercando lavoro presso i night club di Chinatown. Durante questa ricerca, incontra Helen Fog, ottava figlia di una tra le più importanti famiglie del quartiere e la coinvolge nella sua avventura. Durante i provini presso “La Città Proibita”, le due ragazze conoscono una certa Ruby Tom, la quale, però, a differenza di loro, viene scartata e, dopo innumerevoli lavori saltuari, trova lavoro presso un ranch di nudisti all’Esposizione Universale. Ognuna delle tre ragazze, però, custodisce un segreto inaccessibile che, insieme al desiderio di libertà, emancipazione, rivalsa e l’inevitabile rivalità, roderà pian piano il delicato legame che, nel bene e nel male, le ha unite per dieci anni.

Nata a Parigi, ma cresciuta a Los Angeles, Lisa See vanta origini cinesi e nelle sue storie usa molte delle persone, dei luoghi e della cultura della parte cinese della sua famiglia. Soprattutto, è sempre presente sua nonna: prende forme diverse, fa diversi lavori, e vive in tempi diversi. In quest’ultimo lavoro, Lisa affronta il tema dell’odio razziale, di come le guerre feroci e le occupazioni inumane per le quali migliaia di individui sono stati uccisi, violentati,brutalizzati provocano dei traumi che forse entrano nel DNA e li rimangono per sempre. E per fare questo, l’autrice usa l’espediente del racconto a tre voci, in cui Grace, Helen e Ruby raccontano le loro avventure e il loro punto di vista senza mai accavallarsi, ma accompagnando passo passo il lettore verso l’epilogo, tra furiosi litigi e riappacificazioni.

Amo molto questa autrice, conosciuta attraverso le pagine de “Fiore di Neve e il ventaglio segreto”, e anche questa volta, la ricostruzione storica è dettagliata, così come è stata accurata la ricerca di fonti e documenti, tanto sulla guerra, con la relativa segregazione in campi di concentramento per i cittadini giapponesi dopo l’attacco di Pearl Harbor, quanto l’analisi dell’annosa rivalità tra le culture cinese e giapponese.

=============================================================

piatto-pronto-bacchette-caraffa_dettaglio_ricette_slider_grande3Sarò scontata, ma ho deciso di abbinare a questo libro la ricetta dei Noodles fritti alle verdure. Nel libro, Lisa See mostra sovente le tre amiche sedute al tavolo di qualche ristorante di Chinatown a consumare i noodles, un piatto la cui origine pare risalga al tredicesimo secolo. L’autrice, però, non specifica mai in che modo il piatto venga preparato, per cui mi sono presa la libertà di scegliere la ricetta dei Noodles fritti alle verdure, che potete trovare qui.

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...