L’annusalibri ~ La ragazza del treno

Paula Hawkins ha lavorato quindici anni come giornalista prima di dedicarsi alla scrittura. La ragazza del treno è il suo primo thriller. Venduto agli editori di tutto il mondo prima ancora dell’uscita, è stato opzionato da Dreamworks.

Protagonista è Rachel, una donna alcolizzata con un matrimonio disastrato alle spalle. Vive in subaffitto presso un’amica e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare le case e le strade che scorrono e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto e la sua stessa vita diventerà legata a quella della coppia. Ma che cos’ha visto davvero Rachel?

All’inizio, la lettura è lenta, come un treno in partenza, però, dopo i primi sferragliamenti, prende velocità: l’ho letto in una sera fino a pag. 62, e poi l’ho lasciato sul comodino per circa un mese, come se fosse una bottiglia di vino che doveva decantare. Quello che mi ha colpito di questo romanzo è la sua struttura narrativa: mi sono sempre piaciuti i racconti a più voci e qui sono tre le voci narranti principali. Rachel, la protagonista, è alcolizzata e depressa. È disoccupata, ma non ha il coraggio di confessarlo alla sua coinquilina,  così, ogni giorno prendere il treno per Londra. È questo il momento della giornata che preferisce, quando può fantasticare sulla vita delle altre persone, distogliendo l’attenzione dai propri fallimenti. In particolare, le piace spiare una coppia, un uomo e una donna, senza nome, che ogni mattina fanno colazione in veranda. Per lei sono Jess e Jessie e la loro vita è un riflesso di quella che aveva con Tom prima dell’arrivo di Anna. Anna è l’altra, la donna che ha soppiantato Rachel nel cuore di Tom e che gli ha donato una figlia. Infine, c’è Megan, la nuova vicina di casa di Anna e che, dopo aver perso il lavoro presso una galleria d’arte sarà per un breve periodo di tempo la baby sitter della figlia di Anna e Tom e che è sempre alla ricerca dell’altro al di fuori del matrimonio.

Il carattere di queste tre donne è stato tratteggiato così bene dalla Hawkins da renderle quasi reali, con i loro pregi e i loro difetti, tanto da rendere quasi impossibile parteggiare per una o per l’altra. Se all’inizio, il comportamento di Rachel nei confronti dell’ex marito e della sua nuova compagna può essere riprovevole, man mano che si prosegue nella lettura, si capisce che la realtà non è mai come appare, così come non lo è la vita di Megan e di suo marito.

A questa ricetta, ho deciso di abbinare i Lemon meltaways (le immagini le trovate qui):

Tempo di preparazione: 15 min
Tempo di cottura: 10 min
Tempo totale: 25 min + 2 ore di riposo dell’impasto

Ingredienti per 30 biscotti:
150 gr di burro
130 gr di zucchero a velo
2 limoni
250 gr di farina
20 gr di maizena
1 pizzico di sale
1 bustina di vanillina

zucchero a velo per ricoprire

Procedimento:

In una terrina lavorare il burro con lo zucchero, la scorza grattata dei limoni, il succo di limone,ed un pizzico di sale.
Lavorare fino ad ottenere una crema, quindi aggiungere  la farina con la maizena e la vanillina e amalgamare tutti gli ingredienti.
Impastare fino ad ottenere un panetto omogeneo.
Formare ora con l’impasto dei salsicciotti di circa 3 cm di diametro, coprirli con la pellicola e mettere in frigo per un paio d’ore o fino a che i cilindretti di pasta non saranno completamente induriti.
Trascorso il tempo in frigo tagliare i biscotti al limone con uno spessore di circa 1 cm.
Disporre i lemon meltaways su una teglia ricoperta di carta  forno ed infornare a 180° .
Cuocere i lemon meltaways per circa 10 minuti.
Una volta intiepiditi rotolare i biscotti al limone meltaways nello zucchero a velo e servire.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...