BLOGGER LOVE PROJECT: DAY 4: Reading is believing

Ieri era il quarto giorno del Blogger Love project, quello dedicato alla scoperta di almeno cinque blog che negli ultimi giorni mi hanno particolarmente colpito e della condivisione di un consiglio/dritta, un tutorial sulla grafica, o anche un fai-da-te riguardante il mondo dei libri. siccome ieri ero all’Expo, non ho potuto postare nessuno dei due articoli, così rimedio oggi in un unico post.

Cominciamo dai cinque blog che in questi giorni mi hanno colpita, rigorosamente in ordine sparso.

  1. Ronystories è gestito da una ragazza Ronnystoriesdi 20 anni e quello che mi ha colpito sono le innumerevoli idee che ha, come la rubrica Scrapbooking, dove condivide le sue opere, oppure la rubrica “Disegni”, di cui mi sono innamorata dei teschi. Altre rubriche interessanti? Entrate e scoprirete anche voi che ognuna è più interessante dell’altra.
  2. whisper blog_BLPWhisperlavocedeltempo è un blog gestito da una ragazza che ha anche un canale youtube (qui la homepage), in cui recensisce i libri letti: è quello che mi ha colpito del blog, oltre alla grafica.
  3. Dreaming_blp DreamingwithBooks è gestito da una studentessa universitaria di 24 anni e quello che mi ha colpito di più è il post sui libri associati ai diversi luoghi della città. Un post che mi sono ripromessa di scrivere appena possibile.
  4. Poppy_blpPoppy Dreams è gestito da una disoccupata laureata in Beni Culturali che come me, oltre ai libri, ama anche i gioielli con perline: come non amarla?
  5. Alexinedda_blpDa una stella cadente all’altra è uno dei blog di Alenixedda. In primis, sono rimasta colpita dalla grafica, ma anche dalla rubrica poeticando. Quello che mi ha conquistato definitivamente, però, è stato il post “Consiglia un libro ambientato nel Regno Unito”.

====================================================================================================================================

Il secondo post della giornata, invece, era riservato a qualche consiglio sul fai-da-te. Io non sono brava coi tutorial, o meglio, non ho mai provato a farli, anche perché non saprei che cosa insegnare. Inoltre, ho quello che i miei conoscenti chiamano “accento di cuneo”, vale a dire una cantilena piuttosto snervante. Però, oltre alla lettura amo molto i bijoux in pietre dure, tanto che attraverso periodi in cui non faccio altro che creare collane. Periodi che coincidono la fase decrescente della Luna. Coincidenze? Io non credo. Eccomi, dunque, presentarvi il mio segnalibro preferito:

Per farlo, ho utilizzato un segnalibro piatto in rame anticato, a cui ho attaccato tramite anellino, un ragno fatto con pietre dure e perline di conteria. Per il corpo ho utilizzato due magnesiti azzurre, una da 10mm per la testa e una da 15mm per il corpo. Tra le due pietre (unite tra loro da un chiodino col terminale in Swarovski©), ho inserito otto chiodini piegati quasi a 90° in cui ho inserito le perline a farfalla, in modo da dare un po’ di spessore alle zampe. Perché l’azzurro? Perché è il mio colore preferito. Perché la magnesite? Perché può essere utilizzata indistintamente per ciascun chakra e perché aiuta ad accettarsi e a volersi bene, oltre che esortare a vivere gli eventi così come accadono, senza creare conflitti, ma, anzi, generando ottimismo. È una pietra che tranquillizza e rilassa, mitiga il nervosismo, la paura e l’irritabilità. Inoltre, come dice il nome, è ottima per riequilibrare eventuali carenze di magnesio, agisce sul sistema digerente come antiacido, attenua i crampi muscolari e le emicranie e stimola il metabolismo. Perché il ragno? Premetto subito che io sono aracnofobica all’ennesima potenza, ma il Ragno (con la “r” maiuscola) è uno dei miei animali totem. Per la precisione, corrisponde al lato sinistro, mentre il Guardiano del lato destro è la farfalla. Il Ragno è una figura che compare in molti miti, come la famosa sfida tra Aracne e Atena, oppure nel mito della creazione di alcuni Indiani d’America. È anche legato alla dea britannica Arianrhod. E io amo questa dea.

Ah, dimenticavo: per tenere ferme le zampe del ragno, ho usato una goccia di SuperAttack© sugli anelli dei chiodini.

Annunci

2 thoughts on “BLOGGER LOVE PROJECT: DAY 4: Reading is believing

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...