BLOGGER LOVE PROJECT: DAY 3 ~ She was in wonderland

A day in the life of a blogger + My blogging process

Ed eccoci al terzo giorno della challenge. Dunque, dunque dunque… come imposto la mia giornata da blogger? Ok, mi tengo i 3.000 € e lascio. No, ok, sto scherzando, anche perché 3.000 € io manco so come sono fatti… Il fatto è che io l’unica cosa che imposto delle mie giornate è la sveglia; per il resto, vivo alla giornata. In genere, quando non lavoro, scrivo di pomeriggio, altrimenti la sera è difficile schiodarmi dal computer, sempre che non sia la giornata di “Amore criminale” o “Criminal Minds”. Sono fissata, lo so, ma un po’ di truculenza nella vita ci vuole e chi sta leggendo la mia fanfiction “I cinque sensi”, ambientata nel fantastico mondo di Harry Potter sa quanto io ami certe situazioni. Ma sto divagando. Oltre che sovvertire le regole della grammatica. Nell’ultimo mese e mezzo, il lavoro ha latitato parecchio, purtroppo, quindi se la logica non è un’opinione, avrei dovuto dedicare più tempo al mio blog. E invece… Invece anche il blog è passato in secondo piano da quando mi sto dedicando a un progetto piuttosto ambizioso. Ora, però, che mi è capitata tra le mani, o meglio: davanti agli occhi, questa challenge mi sono ripromessa di dedicargli più tempo, proprio a partire dalle recensioni, sperando di trovare presto una qualche ricetta che ben si abbini all’emozione che quel dato libro mi ha donato. Ho di nuovo divagato, chiedo venia, ma il fatto è che io sono una persona di poche parole, ma quando comincio a parlare, divento la peggior logorroica sula faccia della Terra. Dunque, tornando a noi e al tema di oggi, dovete sapere che io sono come il dottor Jekill, che ogni tanto si trasforma in mister Hide: infatti, se sul lavoro detesto vedere uno spillo fuori posto, in casa mia non riesco a essere ordinata. Io ci provo, sul serio, ma l’ordine dura solo cinque minuti. E questa mia caratteristica si trasferisce anche nel mio modo di scrivere e nell’organizzazione del mio blog. Quindi, no, non sono in grado di organizzare le mie giornate da blogger. C’è un giorno che mi va di portare avanti anche sul blog la pubblicazione della mia fanfiction (già pubblicata sul sito di Efp, tra l’altro), altri giorni che invece mi va di recensire, e altri che invece mi sento talmente carica da mettermi a creare qualche collana in pietre dure.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...