#booksnotbullets


«Voglio che i leader del mondo scelgano i libri, non le pallottole». Così Malala Yousafzai, la ragazza pakistana sopravvissuta a un agguato dei taleban e diventata poi attivista per i diritti delle donne e dei minori, che lancia una nuova campagna: quella di sensibilizzare i potenti a investire nell’istruzione, invitando le persone comuni a condividere una propria foto col loro libro preferito. Io ho scelto “Lo Zoo” di Marilù Oliva​, perché se gabbia materiale è quella che costruiamo per rinchiudere le persone affinché possiamo controllarle, è, a nostra insaputa, quella che contemporaneamente avvolge la nostra anima, stringendola sempre più, come le spire di un boa constrictor affamato.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...