Lo stroncatore ~ L’insostenibile leggerezza dell’essere (Milan Kundera)

Ho deciso di rinnovare un paio di rubriche, collegando alle mie letture alcune ricette. Siccome la rubrica è “Lo Stroncatore”, ho deciso di abbinare a “L’Insostenibile leggerezza dell’essere” la ricetta dei Macarons al cocco. I Macarons sono dei dolcetti francesi dal sapore che ricorda vagamente quello delle meringhe. La ricetta originale prevede l’aggiunta di farina di mandorle, ma in questa variante ho provato a sostituirla col cocco grattugiato. Sfortunatamente, come si vede dalla foto, dopo appena cinque minuti cinque dal loro ingresso nel forno preriscaldato a 160° (come indicato in ricetta), si sono bruciati. E sì, che ho anche provato ad abbassare la temperatura! Non oso immaginare come sarebbero rimasti se avessi rispettato i minuti di cottura indicati…
Come questi biscotti, anche il romanzo di Kundera non si è rivelato all’altezza delle mie aspettative.
È nella mia libreria da circa sei anni, ma l’ho abbandonato all’ottavo capitolo. In genere, quando mi capita tra le mani un libro che non riesco a terminare, lascio passare un po’ di tempo e poi lo riprendo e nella maggior parte dei casi questa seconda opportunità dà i suoi frutti. In questo caso specifico, invece, non ha funzionato.
Mancanza di tempo?
Noioso?
O sono io che non lo capisco?

Macarons al cocco

  • 70 grammi di farina di cocco
  • 38 grammi di zucchero a velo
  • 1 albumi
  • un pizzico di sale
  • una bustina di vanillina

Preparazione

Fase 1

Far scaldare il forno ad un temperatura di 160°. Predisporre la teglia, foderandola accuratamente con carta oleata o carta da forno. In una terrina ampia montare con l’ausilio del mixer gli albumi a neve fermissima, aggiungendo il pizzico di sale. Aggiungere agli albumi montati lo zucchero a velo e la farina di cocco, e con una spatola, incorporare i due ingredienti al resto del composto stando bene attenti a non smontare gli albumi. Infine aggiungete la vanillina, a seconda della disponibilità.

Fase 2

Lavorate il tutto in modo da incorporare bene gli ingredienti e procedendo con un movimento centrifugo dal basso verso l’alto, fino ad ottenere un composto omogeneo e spumoso. Mettere l’impasto così ottenuto in un sac-a-poche dalla punta rotonda e di seguito creare dei dischetti di meringa col diametro di circa 4 centimetri, adagiandoli sulla placca da forno precedentemente predisposta, cercando di distanziarli fra loro di 3 centimetri circa.

Fase 3

Lasciarli riposare qualche minuto di modo che la superficie si livelli e si asciughi un po’, dopodiché infornare per circa 16 minuti. A metà cottura è consigliabile girare la teglia in modo da far cuocere in modo uniforme tutti i macarons. Sfornare i macarons e lasciarli raffreddare sulla placca da forno.

Fase 4

A questo punto si può decidere se servirli così, singoli, oppure se farcirli con una crema, unendo fra i loro i dischetti a due a due come un biscotto. Si può optare per una crema al cioccolato fondente, che ben si sposa con la dolcezza del cocco, oppure una crema dai retrogusti un po’ più aspri, come ad esempio il limone.
Piatto e vino da abbinare: I macarons si accostano egregiamente con dessert al cucchiaio, come una crema all’arancia e vaniglia, o ancora con un sorbetto al limone, che stempera e fa contrasto col cocco. Il vino più indicato per accompagnare i macarons è lo champagne rosé, ma ben si adatta anche un vino bianco liquoroso e fruttato come il Sauternes.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...