Listo ~ Dieci libri che hanno lasciato il segno

Il titolo di questa rubrica è in Esperanto (“colui che spera”), una lingua artificiale, creata nel 1887 da Zamenhof e parlato ad oggi in 120 paesi. Scopo di questa lingua è quello di far dialogare i diversi popoli cercando di creare tra di essi comprensione e pace con una seconda lingua semplice ma espressiva, appartenente all’umanità e non a un popolo. Come i libri, patrimonio non di una persona, ma dell’umanità intera. Per questo ho deciso di creare questa rubrica a cadenza variabile in cui stilerò ogni volta un elenco (“listo” in Esperanto) dei dieci libri che più mi hanno colpito tra quelli letti recentemente.

Harry Potter

            Ho scoperto il maghetto con gli occhiali che ero ormai adulta da un bel po’, tuttavia è stato amore a prima vista, tanto che ora sto scrivendo delle fanfiction ambientate in quel mondo. La mia coppia preferita? Draco*Hermione, ovviamente, anche se ammetto che avendo riassunto diciannove anni in poche pagine, all’autrice non era rimasto altro che quel finale.
Chocolat
            Ho letto il romanzo dopo aver visto il film, fortunatamente. Bellissimo il film, ma molto più espressivo, anche se più crudo, il libro.
Il seme del male
            Romanzo giovanile della Harris, ha un non so che di evanescente. Un horror fantastico, ma io sono di parte, amando quasi visceralmente l’horror.
Le petit prince
            Scoperto nella libreria dei miei nonni quando andavo ancora alle medie, l’ho amato alla follia. È stato il libro che mi ha fatto conoscere la letteratura straniera in lingua originale.
Le clochard
            Obbligata a leggerlo in seconda ragioneria, è stato il libro che mi ha fatto odiare Simenon. Forse l’unico caso, per quanto mi riguarda, in cui preferisco la serie tv al romanzo.
La Divina Commedia
            “Fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir vertute e canoscenza”. C’è bisogno di altre parole per descrivere questo capolavoro? Essendo un libro di testo delle superiori, mi sono ritrovata obbligata a studiarlo per ben tre anni e avendo deciso di portare Italiano come prima materia all’orale (e sì, quando mi sono diplomata io c’era ancora la fatidica scelta tra le quattro materie), avrei forse dovuto odiarlo, e, invece, me ne sono innamorata.
Umana avventura
            Con questo romanzo di Bevilacqua mi sono presentata all’esame orale di Italiano, proponendo una tesina sull’esistenzialismo. Peccato che per l’esaminatore, il romanzo presentasse tracce di simbolismo… Probabilmente avevamo ragione tutte e due, ma io, a distanza di vent’anni resto dell’idea che si avvicinasse di più a Sartre che non a Baudelaire e compagnia…
Anna Karenina
            Il libro che mi ha spinto a cambiare idea sulla letteratura del XIX secolo. Merito anche del traduttore? Non lo so, sta di fatto che mi sono innamorata dei personaggi e ho pianto per la fine di Anna, ma, forse, anch’io avrei agito come lei.
La casa degli spiriti
            Il libro che mi ha fatto conoscere la Allende e che mi ha fatto innamorare della letteratura sudamericana. Diversi anni dopo, vidi il film con Banderas: peccato che per motivi di trama saltarono una generazione.
Fiore di neve e il ventaglio segreto
            La storia di un’amicizia stipulata tra due bambine destinata a durare tutta la vita, ma che un equivoco rovinerà irrimediabilmente: tutto il romanzo, infatti, scritto in prima persona con la voce di Giglio Bianco, è permeato da una nota malinconica e di rimpianto.
Con questo libro, Lisa See mi ha presentato una cultura di cui conoscevo solo la pratica della fasciatura dei piedi. Ottimo per venire a contatto con una società semi-sconosciuta, ma non adatto per i troppo sensibili, a causa della minuziosa descrizione della fasciatura.

Un altro libro molto bello di Lisa è “La ragazza di Giada”, anch’esso ambientato nell’antica Cina, ma siccome il titolo del thread è “Dieci libri che hanno lasciato il segno”, ho esaurito lo spazio a mia disposizione.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...